Il Pentagono ha lanciato un sito per segnalare gli UFO

Con un importante archivio di segnalazioni accessibile a tutti, questo nuovo sito destinato a personale militare e agenzie governative mira a fare chiarezza su avvistamenti anomali

Il Pentagono ha inaugurato un nuovo sito web chiamato “All-Domain Anomaly Resolution Office” (Aaro), dedicato allo studio e alla registrazione degli avvistamenti di oggetti volanti non identificati (UFO) o fenomeni aerei non identificati (UAP), ovvero anomalie nei cieli che non possono essere facilmente spiegate o classificate. Questa iniziativa è parte di uno sforzo più ampio per aumentare la chiarezza riguardo a tali avvistamenti e per migliorare la comprensione scientifica di tali fenomeni.

Come funzionerà

Il generale Pat Ryder, portavoce del Pentagono, ha annunciato che il sito sarà accessibile al personale militare e ad altre agenzie governative per consentire loro di segnalare eventuali avvistamenti o esperienze legate agli UFO o UAP. Tuttavia, il sito non consentirà alle persone comuni o agli utenti civili di pubblicare le proprie segnalazioni. L’obiettivo del Pentagono è garantire la massima trasparenza su questa questione e raccogliere informazioni affidabili da fonti ufficiali.

Inoltre, il sito web fornirà accesso a documenti, video, foto e dati raccolti dal 1966 al 2023. Questo archivio potrebbe essere una risorsa preziosa per i ricercatori e gli studiosi interessati a indagare su questi fenomeni in modo più dettagliato.

UFO (Unidentified Flying Object)

L’acronimo UFO sta per “Unidentified Flying Object,” ed è un termine utilizzato per descrivere qualsiasi oggetto volante o fenomeno nel cielo che non può essere identificato o spiegato immediatamente dalle osservazioni visive o strumentali. In termini più semplici, un UFO è qualcosa che è visto nel cielo e che non può essere riconosciuto come aereo, elicottero, pallone aerostatico o qualsiasi altra cosa comunemente conosciuta.

È importante notare che il termine “UFO” non implica necessariamente la presenza di astronavi aliene o oggetti di origine extraterrestre. Molte segnalazioni di UFO alla fine vengono spiegate come fenomeni naturali, astronomici, meteorologici, errori di identificazione di aerei convenzionali o addirittura inganni. Tuttavia, alcune segnalazioni rimangono inspiegabili e suscitano interesse da parte di studiosi e ricercatori.

UAP (Unidentified Aerial Phenomenon)

Il termine “UAP,” che sta per “Unidentified Aerial Phenomenon,” è stato introdotto più recentemente ed è spesso utilizzato in modo intercambiabile con “UFO.” La differenza principale è che “UAP” è un termine più ampio e neutrale che non implica automaticamente che l’oggetto o il fenomeno sia volante. Può anche coprire eventi o avvistamenti che coinvolgono strani fenomeni nel cielo ma che potrebbero non essere oggetti fisici.

L’uso del termine “UAP” è stato promosso da alcune organizzazioni governative e militari, tra cui il Pentagono degli Stati Uniti, per ridurre l’associazione con la fantascienza e gli extraterrestri e per enfatizzare un approccio più scientifico nello studio di tali fenomeni.

In entrambi i casi, sia UFO che UAP, l’obiettivo principale è identificare e comprendere meglio ciò che viene osservato nei cieli e determinare se esistono spiegazioni terrene o scientifiche per tali osservazioni.

Comprendere meglio gli avvistamenti

È importante notare che il termine “UFO” non implica necessariamente la presenza di astronavi aliene. Invece, si riferisce semplicemente a “Unidentified Flying Object,” cioè oggetti volanti non identificati. Il Pentagono desidera analizzare e valutare accuratamente queste segnalazioni per determinare se possono essere spiegati come fenomeni naturali, tecnologici o militari.

L’iniziativa del Pentagono riflette una crescente preoccupazione per gli avvistamenti di UFO e UAP e un impegno a studiare questi fenomeni in modo più strutturato ed approfondito. L’ufficio Aaro è stato istituito nel 2022 per monitorare e analizzare queste anomalie in vari settori.

Tuttavia, è importante sottolineare che, al momento, non esiste alcuna prova definitiva che suggerisca che questi avvistamenti siano collegati a forme di vita extraterrestri. Il Pentagono sta semplicemente cercando di analizzare questi fenomeni in modo rigoroso e scientifico, mentre mantiene un atteggiamento di apertura nei confronti del pubblico e delle agenzie governative coinvolte.

Impostazioni privacy